Sbarazzati dei Parassiti Intestinali con Questi due Ingredienti Naturali

Volete conoscere un rimedio naturale per eliminare i parassiti intestinali? Ve ne parliamo in questo articolo. I parassiti intestinali, conosciuti anche comunemente come “vermi”, sono organismi che provano malattie pericolose una volta colonizzato l’intestino.

Possono appartenere alla classe dei protozoi (come la Giardia) o alla classe dei vermi (come la tenia), e riescono a entrare in circolo nel corpo mediante il consumo di alimenti o liquidi contaminati.

Il principale fattore di rischio è l’esposizione ad ambienti in scarse condizioni igieniche. Tuttavia, altri fattori di rischio possono essere una cattiva conservazione degli alimenti o il contatto con un qualche elemento contaminato da una persona infetta.

La gravità con la quale si può presentare la malattia varia in funzione della reazione del sistema immunitario.

Per questa ragione, è importante prestare attenzione allo sviluppo della malattia sin dalle fasi iniziali, dato che esiste un rischio costante di complicazioni.

Per fortuna, prima di ricorrere a trattamenti medici, possiamo provare alcuni rimedi 100% naturali che con cui eliminare i parassiti.

Tra questi rimedi, ne troviamo uno a base di chiodi di garofano e semi di lino, famoso perché in grado di ripulire l’intestino senza alterare la flora batterica.

Rimedio a base di chiodi di garofano e semi di lino per eliminare i parassiti intestinali

Un preparato a base di chiodi di garofano e semi di lino è un rimedio cheaiuta a ripristinare il corretto funzionamento dell’intestino, riducendo al minimo l’impatto negativo delle infezioni parassitarie.

Entrambi gli ingredienti attaccano questi microrganismi e modificano l’ambiente di cui i parassiti hanno bisogno per svilupparsi.

A differenza di altri rimedi contro i parassiti, questi ingredienti non alterano il pH della flora intestinale, anzi, al contrario, aiutano a rinforzarla migliorandone la reazione alle infezioni.

Benefici dei chiodi di garofano contro i parassiti

I chiodi di garofano hanno proprietà antiparassitarie, antibatteriche e antinfiammatorie che possono distruggere diversi microorganismi che proliferano nell’apparato digerente.

  • Permettono di eliminare i parassiti, poiché i loro oli essenziali riescono a contenerne la proliferazione.
  • Evitano che questi organismi rilascino tossine nel flusso sanguigno(il che potrebbe causare complicazioni per la salute).
  • Alleviano le irritazioni della mucosa gastrica, riducendo il gonfiore e il dolore addominale ricorrente.

Benefici dei semi di lino contro i parassiti

Noti perché sono un’importante fonte di fibre, di acidi grassi polinsaturi e  fotochimici, i semi di lino sono un ottimo rimedio per un’ampia varietà di problemi digestivi.

  • Contengono un’alta quantità di fibra solubile (una sostanza che si trasforma in una sorta di gelatina che intrappola le tossine e ne facilita l’eliminazione).
  • Apportano anche fibra insolubile, necessaria per spazzare via le tossine che tendono ad accumularsi nel colon.
  • Hanno un leggero effetto lassativo che combatte il transito intestinale lento e quindi la stitichezza.
  • Rafforzano il sistema immunitario e aiutano l’incremento degli anticorpi, utili nella lotta alle infezioni.
  • Hanno un effetto antiparassitario e antinfiammatorio che ristabilisce una sana digestione in presenza di questi microorganismi.
  • Nutrono la flora intestinale e ne prevengono il deterioramento.

Come preparare questo rimedio a base di fiori di garofano e semi di lino?

Il rimedio a base di chiodi di garofano e semi di lino può essere utilizzato per completare un trattamento delle infezioni parassitarie. Tuttavia, se ne consiglia un consumo costante anche nella prevenzione del problema.

Ingredienti

  • 1/2 cucchiaio di chiodi di garofano (20 g)
  • 3/4 di tazza di semi di lino (circa 100 g)

Preparazione

  • Tritate i chiodi con un mortaio o frullateli fino a polverizzarlo.
  • Frullate i semi di lino e mescolateli alla polvere di chiodi di garofano.

Modalità di consumo

  • Aggiungete qualche cucchiaio del composto a una tazza di acqua calda e bevetela a digiuno.
  • Ripetete per 3 giorni consecutivi, con una pausa di altrettanti giorni, per poi assumerlo ancora per 3 giorni consecutivi e così via.
  • A scelta, potete aggiungerlo al vostro frullato mattutino o al succo di frutta.

Come capire se abbiamo i parassiti?

Alcune infezioni parassitarie si sviluppano in forma lieve, perciò non scatenano sintomi evidenti. Tuttavia, una volta che le condizioni si complicano, provocano una serie di sintomi sospetti.

 

Tra questi:

  • Episodi di diarrea e cambiamenti del colore e della consistenza delle feci
  • Variazioni nell’appetito, perdita di peso senza motivo apparente
  • Carenze nutrizionali
  • Sensazioni di fatica, insonnia e irritabilità
  • Infiammazione e dolori addominali
  • Tosse secca
  • Bruciore della zona anale o vaginale
  • Nausea e vomito

Se questi sintomi peggiorano di giorno in giorno, è importante consultare immediatamente il medico.

Per evitare tutto questo, basta rinforzare le misure preventive, e in particolare i processi di lavorazione dei prodotti alimentari e l’uso condiviso di oggetti.

Links Video: https://www.youtube.com/watch?v=smn-KVPPjJE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: