10 Alimenti Cancerogeni che Dovete Smettere di Mangiare Oggi Stesso

L’alimentazione svolge un ruolo molto importante nella salute di ogni persona. Esistono alimenti salutari che apportano importanti benefici alla nostra salute e che proteggono il nostro corpo per difenderci dalle malattie. Tuttavia, esistono molti alimenti poco salutari, che apportano all’organismo sostanze pericolose che possono causare malattie gravi come il cancro.

Gli alimenti cancerogeni sono presenti nelle diete di molte persone, che ancora ignorano i danni che stanno infliggendo alla loro salute. Vi sveliamo 7 alimenti cancerogeni, che dovreste smettere di assumere oggi stesso.

1. Popcorn al microonde

I popcorn da preparare al microonde contengono, all’interno delle apposite buste, sostanze pericolose, che creano acido perfluoroottanoico durante il processo di preparazione nel microonde.

La soluzione?

Se siete amanti dei popcorn e vi piace mangiarli mentre guardate un film, preparateli voi stessi in casa con mais naturale e olio vegetale. È un’opzione salutare, facile ed economica.

2. Carne secca

La carne secca è stata pubblicizzata negli ultimi anni come una merenda ricca di proteine salutari, e bisogna dire che questo prodotto riesce ad ingannare moltissime persone. Tuttavia, diversi studi hanno confermato che questo tipo di carne contiene nitriti, che contribuiscono alla comparsa del cancro. I nitriti sono le sostanze che permettono alla carne di apparire fresca a lungo e di essere quindi commercializzata per diversi mesi.

La soluzione?

Evitate il consumo di carne secca e cercate di consumare solo carni provenienti da allevamenti estensivi.

3. Cibo in scatola

Vari studi hanno dimostrato che i cibi in scatola potrebbero essere cancerogeni per un componente, chiamato Bisfenolo-A, presente nelle confezioni di latta. Non esistono opinioni concordanti sulla presenza o meno di sufficienti BPA, né sul fatto che questi componenti vengono trasferiti oppure no ai cibi in scatola.

La soluzione?

Ridurre il consumo di cibi in scatola e comprare solo quelli in cui è specificato che sono liberi da BPA.

4. Alimenti geneticamente modificati

Gli alimenti geneticamente modificati sono, appunto, alterati geneticamente e durante il processo di coltivazione vengono trattati con pesticidi e diserbanti che possono modificare la qualità del prodotto senza che i consumatori se ne rendano conto. Questi componenti chimici presenti negli alimenti che consumiamo sono relazionati alla comparsa di cancro e di altre malattie.

La soluzione?

Appoggiare gli agricoltori locali ed optare per comprare alimenti biologici.

5. Bevande gassate

Le bevande gassate sembrano essere perfette e rinfrescanti, soprattutto nei momenti in cui abbiamo caldo e sete. Tuttavia, sono poco salutari, poiché oltre a contenere all’incirca 8 bustine di zucchero ogni bicchiere, presentano una serie di composti chimici relazionati con il cancro. L’agente 4- metilimidazolo, quello che dà il colore marrone alla bevanda cola, è stato rilevato come strettamente collegato al cancro in numerosissimi casi. Questa bevanda, inoltre, contiene sciroppo di fruttosio, che potrebbe favorire lo sviluppo delle cellule cancerogene.

La soluzione?

Evitate il consumo di bevande gassate e optate per i succhi naturali e l’acqua.

6. Alimenti light o per dimagrire

Molte persone pensano che consumando alimenti “light” seguiranno una dieta equilibrata e salutare. La triste realtà è che questi alimenti contengono meno grassi e zuccheri, ma non aiutano comunque a perdere peso. Inoltre, contengono alcune sostanze che potrebbero essere relazionate con il cancro, come nel caso degli edulcoranti artificiali.

La soluzione?

Seguire una dieta salutare e ricca di frutta, di verdura e di cereali.

7. Snacks

È così facile mangiare uno snack quando si ha fame. Tuttavia, gli snacks fritti che si trovano facilmente nei supermercati contengono un componente cancerogeno che compare dopo aver sottoposto gli alimenti ad alte temperature. Questo componente, conosciuto come acrilammide, deriva dalla sintetizzazione dell’ammide, sostanza che si produce quando questi alimenti vengono raffreddati ad alte temperature.

La soluzione?

Mangiare un frutto, un frullato naturale, uno yogurt, frutta secca e molti altri alimenti salutari che ci fanno sentire sazi!

8. Cibi fritti

I cibi fritti contengono alti livelli di una sostanza cancerogena conosciuta come acrilammide, che si forma quando un alimento viene sottoposto ad alte temperature.

Questo composto può trovarsi in qualsiasi cibo la cui preparazione abbia superato i 120° centigradi.

Metodi di cottura come friggere, mettere in forno o allo spiedo producono più quantità di acrilammide rispetto a metodi come la cottura al vapore o al microonde.

Un altro motivo per cui sono considerati cancerogeni è per il loro apporto di grassi transgenici, che si formano quando un alimento viene idrogenato.

Questi grassi non solo sono relazionati al cancro, ma anche a malattie cardiovascolari e al diabete di tipo 2.

9. Alimenti bruciati

Gli alimenti che si bruciano quando vengono cucinati generano molecole dannose che potrebbero stimolare la crescita delle cellule maligne.

L’ideale è cuocere mediamente i cibi, per evitare che si brucino.

Anche se saranno necessari ulteriori studi per vincolare le abitudini alimentari al cancro, bisogna iniziare a prendere in considerazione queste prime scoperte scientifiche.

10. Zucchero raffinato

Several types of white sugar – refined sugar and granulated sugar
** Note: Shallow depth of field

Lo zucchero bianco o raffinato è considerato l’alimento del cancro, poiché influisce sulla crescita delle cellule maligne.

I dolcificanti come il fruttosio sono ancora più pericolosi, poiché fanno in modo che le cellule cancerogene si metabolizzino più velocemente.

È importante tener conto che questo tipo di zucchero è presente in un’ampia gamma di alimenti di consumo regolare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: